NOTE E STUDI E APPROFONDIMENTI

A cura di:

  • 14/03/2019

    Assonime pubblica il Rapporto "Prevenzione e governo del rischio di reato: la disciplina 231/2001 e le politiche di contrasto dell'illegalità nell'attività d'impresa", predisposto da un Gruppo di lavoro di Giunta coordinato da Pietro Guindani, che esamina alcune criticità emerse nell'applicazione della legge 231/2001 e formula proposte per il miglioramento della disciplina.

    Un efficace sistema di prevenzione e gestione del rischio di reato costituisce un elemento essenziale per il perseguimento di obiettivi strategici delle imprese. Su questo aspetto la disciplina 231/2001 ha dispiegato pienamente i suoi effetti stimolando l'adozione di modelli organizzativi sempre più integrati con il più ampio assetto organizzativo e di gestione dei rischi dell'impresa. Sui piani della premialità e delle sanzioni la disciplina ha invece mostrato alcuni limiti, che occorre superare per restituire centralità alla funzione di prevenzione ad essa sottesa.

    La nostra analisi si pone come obiettivo la promozione del valore della prevenzione e dell'autorganizzazione, secondo un approccio sostanziale e non formalistico, e il recupero dell'efficienza del meccanismo di esenzione della responsabilità, con la semplificazione delle linee guida e dei modelli organizzativi e la focalizzazione su cautele specifiche.

    Desideriamo segnalarVi, inoltre, che nel sito Assonime è stata aggiornata la sezione tematica dedicata alla disciplina 231, in cui potrete consultare la giurisprudenza rilevante per voci e categorie (Dizionario 231), notizie e documenti utili in materia. 

Non sei associato?

Per le nostre Associate a disposizione notizie e archivi documentali sempre aggiornati.
Servizi e consulenze personalizzate pensati per rispondere ai diversi bisogni.

contattaci per associarti
tieniti aggiornato sui temi di tuo interesse

Accedi

Effettua il login per accedere alla tua area riservata e consultare il dettaglio dei documenti.