NEWS

A cura di:

  • 29/10/2020

    ​​​​Assonime pubblica l'articolo che il Presidente Innocenzo Cipolletta ha scritto per il sito InPiù.

    I normali processi istituzionali e amministrativi non sono in grado di reagire a eventi imprevisti come la pandemia
    La domanda che tutti si fanno in questi giorni di ritorno dei contagi è perché il Governo non ha approntato quei provvedimenti che diceva fossero necessari: rafforzamento dei presidi medici, attrezzature mediche, strumenti digitali per gli studenti, potenziamento dei trasporti locali e quant’altro avrebbe reso più agevole resistere alla seconda ondata dei contagi. Non certo per mancanza di denari, perché, anche senza ricorrere al MES, il governo non ha avuto difficoltà a finanziarsi sul mercato. Certamente ci sono delle colpe e delle manchevolezze di molti, ma non è possibile che tutto sia negligenza.  Sorge evidente la difficoltà, se non l’impossibilità, con queste nostre procedure a realizzare nel breve quello che serve.
     
    Così, ad esempio, abbiamo saputo che il commissario Arcuri non ha ricevuto tutti i progetti di adeguamento sanitario dalle regioni e che molti progetti ricevuti sono stati rimandati indietro perché carenti. Poiché anche altri paesi che spesso prendiamo ad esempio (Germania, Francia) sembrano trovarsi nelle stesse situazioni, ne potremmo dedurre che le nostre democrazie sono lente nell’eseguire i progetti poiché le procedure istituzionali e amministrative sono state immaginate per tempi normali che non sono quelli che viviamo. Ecco allora un compito del Next Generation UE: approntare procedure di urgenza per casi eccezionali per fare in modo che i soldi siano spesi rapidamente per gli obiettivi fissati.

  • Condividi:

Non sei associato?

Per le nostre Associate a disposizione notizie e archivi documentali sempre aggiornati.
Servizi e consulenze personalizzate pensati per rispondere ai diversi bisogni.

contattaci per associarti
tieniti aggiornato sui temi di tuo interesse

Accedi

Effettua il login per accedere alla tua area riservata e consultare il dettaglio dei documenti.