NEWS

A cura di:

  • 26/02/2020

    Assonime pubblica l'articolo che il Presidente Innocenzo Cipolletta ha scritto per il sito InPiù.

    Il contagio è la malattia del nostro tempo

    Il coronavirus è veramente la malattia di questi tempi: come reazione ai molti contatti internazionali e interni, essa produce isolamenti, quarantene, chiusura di frontiere e avversione per il diverso, sia esso cinese o comunque straniero (oggi anche lombardo e veneto).

     

    Sembra uno scherzo del destino, ma questa sindrome (non nuova nella storia del mondo) riecheggia le voci del populismo che chiedono difesa dagli altri, isolazionismo, chiusura di frontiere e una buona dose di razzismo. Ne è un esempio la Gran Bretagna, che si appresta a rinnegare tutte le misure concordate con l'UE in tema di regolazione per avere le mani libere e sarà da verificare la reazione dell'UE che finirà per mettere in quarantena molte attività di UK che saranno considerate non rispondenti ai canoni europei. La malattia del populismo farà vittime come il coronavirus, che comunque si spera di arginare a breve, mentre per il nazionalpopulismo occorrerà purtroppo aspettare più a lungo.

  • Condividi:

Non sei associato?

Per le nostre Associate a disposizione notizie e archivi documentali sempre aggiornati.
Servizi e consulenze personalizzate pensati per rispondere ai diversi bisogni.

contattaci per associarti
tieniti aggiornato sui temi di tuo interesse

Accedi

Effettua il login per accedere alla tua area riservata e consultare il dettaglio dei documenti.