NEWS

A cura di:

  • 22/06/2020

    ​​​Assonime pubblica l'articolo che il Presidente Innocenzo Cipolletta ha scritto per il sito InPiù.

    Per decidere il piano di rilancio e sottrarlo alla discontinuità della politica

    L'Europa discute sul Recovery Fund e dovrà prendere decisioni determinanti, ma una cosa è certa: i soldi arriveranno sulla base di un piano di interventi che riguarderà i prossimi anni. Qui si pone un problema italiano. Come può l'Italia garantire una continuità d'azione con la discontinuità politica che la contraddistingue? Se si decidessero importanti piani infrastrutturali per i prossimi anni e poi, dopo qualche mese, arrivasse un nuovo governo che li combatte, come spiegarlo alla Commissione Europea che ci ha dato denari per realizzarli? L'ipotesi non è peregrina, vista la distanza tra Governo attuale e opposizioni e vista la stessa titubanza, all'interno di maggioranza e opposizione, sulle politiche infrastrutturali (e non solo su quelle).
     
    Per ovviare a questo rischio, una via sarebbe una buona intesa Governo-Opposizione almeno sulle cose fondamentali da fare. Ma questo non sembra per ora possibile. Una via parallela è quella di far emergere dalle Forze sociali (imprese e lavoratori) l'indicazione di obiettivi condivisi. Se le forze sociali concertassero tra di loro una serie di obiettivi e strumenti, un tale risultato darebbe forza a questo e ai prossimi eventuali governi di attuare un piano, non solo perché concordato in Europa, ma anche perché voluto da una parte significativa della popolazione. Ecco un compito di concertazione che sarebbe utile che le Forze sociali facessero in questo momento, lasciando da parte, per un po', le tante possibili recriminazioni.

  • Condividi:

Non sei associato?

Per le nostre Associate a disposizione notizie e archivi documentali sempre aggiornati.
Servizi e consulenze personalizzate pensati per rispondere ai diversi bisogni.

contattaci per associarti
tieniti aggiornato sui temi di tuo interesse

Accedi

Effettua il login per accedere alla tua area riservata e consultare il dettaglio dei documenti.