NEWS

A cura di:

  • 15/10/2019

    Assonime pubblica l'articolo che il Presidente Innocenzo Cipolletta ha scritto per il sito InPiù.

    Non si possono finanziare istruzione e sanità con imposte ecologiche

    Alcuni ministri (in particolare quello dell'Istruzione Fioramonti) stanno proponendo di finanziare spese permanenti a favore della scuola o della sanità attraverso l'imposizione di tasse verdi, ossia di tasse su consumi e comportamenti contrari ai principi di sostenibilità (tasse sulle merendine, sui voli aerei, ecc.). Anche ammettendo che queste tasse abbiano una giustificazione, esse sono intese frenare e, domani, eliminare i comportamenti e i consumi sconvenienti, sicché il loro gettito è destinato ad annullarsi, si spera, prestissimo, se la popolazione fosse così diligente da adattarsi ai propositi del Governo.

    Ma se ciò avvenisse, non ci sarebbero più i proventi da tali tasse, mentre le esigenze di finanziamento per scuola o sanità continuerebbero. Appare perciò impossibile finanziare spese permanenti con questi tipi di tassazione, a meno che il Governo non speri che gli italiani continuino ad inquinare e ad ingrassare solo per poter finanziare la spesa pubblica.

  • Condividi:

Non sei associato?

Per le nostre Associate a disposizione notizie e archivi documentali sempre aggiornati.
Servizi e consulenze personalizzate pensati per rispondere ai diversi bisogni.

contattaci per associarti
tieniti aggiornato sui temi di tuo interesse

Accedi

Effettua il login per accedere alla tua area riservata e consultare il dettaglio dei documenti.