NEWS

A cura di:

  • 12/11/2019

    Assonime pubblica l'articolo che il Presidente Innocenzo Cipolletta ha scritto per il sito InPiù.

    I movimenti di protesta dilagano in tutto il mondo

    Un nuovo '68? Non come contenuti, ma sicuramente come modalità, quello che sta avvenendo in questi giorni in giro per il mondo ci assomiglia molto. Il '68 inizio in realtà in California a metà degli anni '60 come movimento contro il Vietnam. Proseguì a Praga contro l'Unione Sovietica, scoppiò poi a Parigi fra gli studenti, si manifestò in Italia come questione operaia e sociale e si estese di fatto a tutto il mondo. Si parlò allora di rivolta generazionale, ma in realtà era anche una rivolta contro i sistemi di governo prevalenti ovunque. 

     

    Anche ai giorni nostri ci sono in tanti paesi, ognuno con motivazioni proprie, rivolte di piazza contro i governi ed i regimi: da Hong Kong, a Santiago del Cile, a Parigi, a Beirut, in Algeria e in tanti altri paesi. E lì dove non ci sono manifestazioni di piazza ci sono però rivolte degli elettori che finiscono per premiare nuovi partiti antisistema: partiti che giocano sulla rabbia e sulle paure della gente. È così che è diventato difficile fare nuovi governi in Spagna, in Italia e nel Regno Unito, dove hanno vinto coloro che volevano uscire dall'Unione Europea generando una situazione di incapacità politica a governare. 

     

    Mal comune non è mezzo gaudio. Da questa situazione molti paesi usciranno, forse, più forti. Ma altri potrebbero subire per anni gli effetti della destabilizzazione. Non bisogna mai scordare che dopo il '68 l'Italia ebbe una lunga stagione di terrorismo. Oggi il pericolo è piuttosto un rigurgito di autoritarismo di stampo fascista con la scusa del nazionalismo sovranista. 

  • Condividi:

Non sei associato?

Per le nostre Associate a disposizione notizie e archivi documentali sempre aggiornati.
Servizi e consulenze personalizzate pensati per rispondere ai diversi bisogni.

contattaci per associarti
tieniti aggiornato sui temi di tuo interesse

Accedi

Effettua il login per accedere alla tua area riservata e consultare il dettaglio dei documenti.