LA VOCE DEL DIRETTORE

A cura di:

  • 22/10/2019

    ​​​​​Assonime pubblica l'articolo che il Direttore Generale Stefano Micossi ha scritto per il sito InPiù.

    Dopo la bocciatura della candidata commissaria francese Goulard

    La bocciatura della francese Sylvie Goulard come futura commissaria da parte del Parlamento europeo ha aperto una crisi politica non trascurabile nel cammino della nuova Commissione Von der Leyen. La signora Goulard presentava elementi di debolezza personale che evidentemente sono stati sottovalutati. Tuttavia, vi sono pochi dubbi che nella decisione delle commissioni parlamentari abbiano giocato anche motivazioni politiche, principalmente il desiderio dei popolari tedeschi di colpire il presidente francese Macron, colpevole di avere affondato il meccanismo degli spitzencandidaten (che di fatto metteva la scelta del presidente della Commissione nelle mani dei gruppi parlamentari).

     

    L'episodio, però, rivela anche un problema più profondo: in pratica, il voto favorevole alla Goulard nelle commissioni parlamentari competenti è stato espresso quasi solo dai deputati macroniani, mentre hanno votato in larga parte contro i popolari, i socialisti e i verdi. Nasce qui la richiesta del presidente Macron di chiarire il quadro politico prima di procedere alla designazione dei nuovi candidati alla carica di commissario europeo. Una bella gatta da pelare per la signora Von der Leyen.

  • Condividi:

Non sei associato?

Per le nostre Associate a disposizione notizie e archivi documentali sempre aggiornati.
Servizi e consulenze personalizzate pensati per rispondere ai diversi bisogni.

contattaci per associarti
tieniti aggiornato sui temi di tuo interesse

Accedi

Effettua il login per accedere alla tua area riservata e consultare il dettaglio dei documenti.