LA VOCE DEL DIRETTORE

A cura di:

  • 15/10/2020

    ​​Assonime pubblica l'articolo che il Direttore Generale Stefano Micossi ha scritto per il sito InPiù.

    Rendimenti sui titoli e spread in calo ma attenti al livello raggiunto

    Il Tesoro ha collocato i suoi titoli triennali senza coupon (nessun pagamento d'interesse) a un leggero premio sul valore facciale, implicando un rendimento negativo dello 0,14%. I titoli a 7 anni, con cedola allo 0,95%, sono stati collocati a un prezzo di 104,16, implicando un rendimento dello 0,34%. I titoli a trent'anni, con cedola al 2,45%, sono stati collocati a un prezzo di 0,34%, assicurando un rendimento lordo dell'1,48%. Il rendimento sui Btp decennali è sceso allo 0,90% e lo spread sul bund tedesco è appena sopra 120. Si conferma che agli investitori dei fondamentali economici dei paesi non gliene importa niente, né gli importa di sapere che il nostro rapporto debito/Pil si avvia a superare il 160% (lo dice il Fondo monetario internazionale; il governo dice 158, ma siamo lì).

     

    Quel che vogliono sapere è se la Bce continuerà a comperare i nostri titoli e se la garanzia di fatto dell'Europa sui nostri debiti assicurata dal Recovery Fund arriverà. Comperano i titoli sovrani più pericolosi che ci sono in giro, perché sono quelli più redditizi, e facendolo ne abbassano il rendimento. Sembra una buona notizia, e nei fatti lo è, ma porta con sé una coda avvelenata: il pericolo che la nostra smagliante classe politica abbandoni ogni preoccupazione per il livello raggiunto dal debito pubblico e, peggio, che getti i soldi del Recovery Fund alle ortiche, soddisfacendo le richieste più assurde dell'elettorato, ma non smuovendo di un millimetro la produttività futura. Su questa strada, si preparerebbe un default argentino. 


  • Condividi:

Non sei associato?

Per le nostre Associate a disposizione notizie e archivi documentali sempre aggiornati.
Servizi e consulenze personalizzate pensati per rispondere ai diversi bisogni.

contattaci per associarti
tieniti aggiornato sui temi di tuo interesse

Accedi

Effettua il login per accedere alla tua area riservata e consultare il dettaglio dei documenti.