LA VOCE DEL DIRETTORE

A cura di:

  • 23/01/2020

    ​Assonime pubblica l'articolo che il Direttore Generale Stefano Micossi ha scritto per il sito InPiù.

    La strategia mercantilista imposta dalla Germania alla Ue ci espone alle ritorsioni americane

    Come è noto, gli Stati Uniti minacciano i paesi europei che pensano di introdurre una tassa sulle società digitali americane di rappresaglie commerciali. La Francia ha fatto marcia indietro, sospendendo la sua tassa "in attesa delle decisioni dell'Ocse attese entro fine anno". Il Regno Unito negozia la questione nell'ambito del nuovo trattato commerciale post-Brexit. Anche l'Italia è nel mirino. Se i paesi europei sono esposti a queste pressioni, naturalmente lo devono in primo luogo alla strategia mercantilista seguita negli ultimi vent'anni dalla Germania e imposta anche ai suoi partner dell'eurozona, che si è tradotta in enormi avanzi commerciali, che ora ci espongono a ritorsioni protezionistiche.
     
    Una difficoltà addizionale deriva da due altri aspetti. In primo luogo, i paesi europei non sono riusciti a mettersi d'accordo su un approccio comune e, presentandosi divisi, sono più deboli sul piano negoziale davanti agli Usa. In secondo luogo, molto più grave, anche la scelta di concentrare l'attenzione sulle sole società tecnologiche americane è discutibile, non solo perché ci espone all'accusa di protezionismo. In realtà, la trasformazione digitale tocca tutte le imprese, con ripercussioni radicali sull'imposta sul reddito delle società, che nella sua forma tradizionale è inadeguata a colpire le nuove forme di produzione di ricchezza. Il tentativo in atto all'Ocse e altrove di salvare il vecchio sistema non arriverà da nessuna parte. Prima ce ne convinciamo collettivamente a livello dell'Unione europea, meglio sarà.

  • Condividi:

Non sei associato?

Per le nostre Associate a disposizione notizie e archivi documentali sempre aggiornati.
Servizi e consulenze personalizzate pensati per rispondere ai diversi bisogni.

contattaci per associarti
tieniti aggiornato sui temi di tuo interesse

Accedi

Effettua il login per accedere alla tua area riservata e consultare il dettaglio dei documenti.