NEWS LEGISLATIVE

A cura di:

  • 09/11/2022

    Con la circolare n. 38 del 7 novembre 2022, la Direzione Organizzazione e Digital Transformation dell'Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) ha comunicato di aver avviato, a partire dall'8 novembre u.s. presso il porto di La Spezia, la sperimentazione operativa del sistema di coordinamento dei controlli relativi alle merci in entrata nel territorio nazionale (c.d. modulo "Gestione Controlli") previsto nell'ambito dello Sportello unico doganale e dei controlli (SUDOCO), in attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) (v. la raccolta di pubblicazioni e approfondimenti di Assonime sul tema).

    Al riguardo, è utile ricordare preliminarmente che l'istituzione del SUDOCO (cfr.: art. 4, commi da 57 a 60, Legge n. 350/2003 e art. 20, D.Lgs. n. 169/2016) risponde principalmente all'esigenza di coordinare, per via telematica, tutti i procedimenti e i controlli connessi all'entrata e all'uscita delle merci nel, o dal, territorio nazionale, assicurando, in tal modo, il conseguimento dell'obiettivo ("Semplificazione delle transazioni di importazione/esportazione attraverso l'effettiva implementazione dello Sportello Unico dei Controlli") indicato nell'ambito della Missione del PNRR dedicata alle riforme in tema di "Intermodalità e logistica integrata". In particolare, tale obiettivo è volto a migliorare l'operatività del settore logistico su tutto il territorio nazionale, grazie ad un sistema digitale integrato del trasporto merci e della logistica, destinato a introdurre rilevanti semplificazioni attraverso la dematerializzazione dei documenti e lo scambio di dati e informazioni tra operatori pubblici e privati: in tale contesto, si inserisce la "creazione di un apposito portale a servizio del menzionato Sportello unico dei Controlli, che permetterà l'interoperabilità con le banche dati nazionali e il coordinamento delle attività di controllo da parte delle dogane" (in questi termini, v. Missione 3, riforma 2.1, PNRR).

     

    Le disposizioni di attuazione del SUDOCO, adottate con il d.P.R. 29 dicembre 2021, n. 235, stabiliscono, all'art. 3, l'istituzione, presso l'ADM, del Portale SUDOCO, che funge da interfaccia unica per l'attivazione, la tracciabilità dello stato, la conclusione e la consultazione dei menzionati procedimenti e controlli relativi allo sdoganamento delle merci. Inoltre, l'art. 11 del citato d.P.R. dispone che le Autorità di Sistema Portuale possano fornire il proprio supporto logistico per l'attuazione delle attività connesse al SUDOCO, attraverso infrastrutture adeguate a facilitare lo svolgimento dei compiti istituzionali del menzionato Sportello unico.

    Con la Determinazione Direttoriale n. 39493 del 28 gennaio 2022, l'ADM ha definito le modalità tecniche di realizzazione del sistema SUDOCO, precisandone la relativa struttura, le componenti, le procedure e l'interoperabilità.

    In particolare, la struttura di funzionamento del sistema è composta da:

    a) la Componente di interfaccia unica per gli operatori economici (Business to Government, B2G: art. 2, DD n. 39493/2022).

    Attraverso il Portale SUDOCO, è istituita un'interfaccia unica (single entry point) accessibile sia agli operatori, che all'Amministrazione doganale e alle altre Amministrazioni competenti per il rilascio dei provvedimenti necessari alle procedure di ingresso/uscita delle merci nel/dal territorio doganale dell'Unione (per il dettaglio delle procedure interessate, si vedano le tabelle A e B allegate al d.P.C.M. n. 242 del 2010). La componente in esame è dotata di una funzione applicativa per la presentazione, in un'unica soluzione (once only), della dichiarazione doganale e delle istanze per il rilascio dei menzionati provvedimenti; consente, inoltre, agli operatori di monitorare in tempo reale l'intero ciclo di vita dell'operazione doganale (dichiarazione e documenti a supporto), nonché di conoscere lo stato di lavorazione delle richieste presentate e di acquisirne l'esito, anche mediante l'ausilio di servizi di messaggistica e di notifica;

    b) la Componente di interoperabilità tra le Amministrazioni (Government to Government, G2G: art. 3, DD n. 39493/2022).

    È la componente di back office del sistema, che favorisce lo scambio di dati, informazioni e documenti tra le Amministrazioni, in applicazione dei sistemi telematici nazionali (AIDA, PAGO PA, etc.) o unionali (European Maritime Single Window environmentEMSWe, EU Customs Single Window Certificates Exchange – CSW-CERTEX, etc.). In particolare, tale componente consente il dialogo tra le Amministrazioni coinvolte, la verifica dei documenti richiesti all'atto della presentazione della dichiarazione doganale, nonché il coordinamento degli eventuali controlli fisici. Gli stessi servizi di interoperabilità sono, inoltre, disponibili per il colloquio con le Autorità di Sistema Portuale, con le Società di gestione aeroportuale e con i Gestori delle strutture logistiche, ai fini di un efficace coordinamento del momento di svolgimento del controllo fisico, per il tracciamento puntuale della posizione della merce e per la notifica della disponibilità della stessa per la verifica;

    c) la Componente di comunicazione e coordinamento operativo delle ispezioni sulle merci (art. 4, DD n. 39493/2022).

    Tale componente consente alle Amministrazioni, agli Enti e agli Organi dello Stato che, a vario titolo, intervengono nelle procedure di entrata (e uscita) delle merci nel (e dal) territorio doganale dell'Unione, di inviare e gestire le richieste di visite di controllo, affinché quest'ultime si svolgano contemporaneamente e nello stesso luogo.

    Com'è ricordato nella circolare n. 38/2022, ai fini dell'attuazione del SUDOCO, è prevista, tra l'altro, l'implementazione del c.d. modulo "Gestione Controlli", che, così come indicato dal citato art. 4, DD n. 39493/2022, ha l'obiettivo di "consentire ad ADM di effettuare il coordinamento delle richieste di controllo presentate dalle Amministrazioni/Enti/Organi dello Stato coinvolti nel processo di ingresso delle merci nel territorio doganale dell'Unione, affinché le ispezioni disposte dai diversi organi si possano svolgere contemporaneamente e nello stesso luogo (cd. approccio one stop shop), senza mutare comunque le competenze in capo ad ognuno".

     

    La circolare ADM n. 38/2022 rende noto che, come detto, l'8 novembre scorso è stata avviata, presso il porto di La Spezia, la sperimentazione operativa del menzionato modulo "Gestione Controlli".

    A tale riguardo, in allegato alla citata circolare sono riportati:

    - il Disciplinare Quadro (All.1), contenente le istruzioni operative inerenti le attività connesse al modulo "Gestione Controlli". In particolare, nel Disciplinare è precisato che l'attuazione pratica delle attività di coordinamento tra le richieste di ispezione fisica presentate, attraverso il Portale SUDOCO, dalle Amministrazioni, dagli Enti e dagli Organi dello Stato, coinvolti a vario titolo nelle procedure di ingresso delle merci nel territorio doganale dell'Unione, avviene mediante l'Agenda di coordinamento dei controlli, che consente agli Uffici operativi dell'ADM e alle altre Amministrazioni, Enti e Organi dello Stato di concordare data e ora di svolgimento delle ispezioni fisiche, anche in considerazione della disponibilità della merce, con il coinvolgimento delle Autorità di Sistema Portuale e dei gestori di Temporanea custodia;

    - il Manuale Utente per l'utilizzo del Portale SUDOCO (All.2), recante le istruzioni per l'utilizzo delle applicazioni messe a disposizione di Amministrazioni/Enti/Organi dello Stato che, a vario titolo, effettuano controlli sulle merci in ingresso/uscita nel/dal territorio doganale dell'Unione. Tale Manuale indica, in dettaglio, le funzionalità del Portale SUDOCO e ne definisce le modalità di utilizzo e i relativi servizi, unitamente ai comandi funzionali di navigazione del menù, per eseguire le operazioni di accesso, ricerca, inserimento, richiesta, conferma delle richieste di coordinamento dei controlli e feedback dell'esito degli stessi.

    La circolare ADM n. 38/2022 precisa che la sopradescritta documentazione è, poi, integrata dalle istruzioni procedurali di dettaglio, contenute in uno specifico Disciplinare di servizio, da redigersi a cura della Direzione territoriale competente sul porto presso cui si avvia la sperimentazione per tenere conto delle peculiarità della specifica realtà operativa.

    Nella citata circolare si richiama l'attenzione sulla necessità di adottare le misure necessarie per "garantire la massima assistenza agli operatori economici interessati"; è, inoltre, attribuito alla Direzione territoriale competente presso il sito oggetto della sperimentazione l'onere di vigilare sull'applicazione delle disposizioni previste dal Disciplinare quadro e dal Disciplinare di servizio, avendo cura di informare tempestivamente le Strutture centrali riguardo eventuali criticità.

     

    Si rileva, infine, che formerà oggetto di successive disposizioni l'implementazione degli ulteriori moduli previsti per la piena attuazione del SUDOCO, e cioè:

    - il modulo "Gestione Certificati", che, come previsto dai citati artt. 2 e 3 DD n. 39493/2022, ha l'obiettivo di costituire un "single entry point", mediante il Portale SUDOCO, per gli operatori e per le Amministrazioni, gli Enti e gli Organi dello Stato coinvolti, ai fini della gestione e del rilascio dei provvedimenti autorizzativi necessari;

    - il modulo "Tracciamento Merci", che ha l'obiettivo di raccogliere le informazioni utili a monitorare l'evoluzione delle operazioni logistico-procedurali sulle merci, offrendo agli operatori economici interessati e ad Amministrazioni, Enti e Organi dello Stato competenti la possibilità di ottenere, in tempo reale,  informazioni sul tracciamento fisico e documentale delle merci stesse, allo scopo di garantire una maggiore efficienza nello svolgimento delle procedure di controllo e sdoganamento.

    Le principali caratteristiche e modalità di funzionamento del SUDOCO sono illustrate nella presentazione e nel filmato pubblicati sul sito web dell'ADM.

     

  • Condividi:

Non sei associato?

Per le nostre Associate a disposizione notizie e archivi documentali sempre aggiornati.
Servizi e consulenze personalizzate pensati per rispondere ai diversi bisogni.

contattaci per associarti
tieniti aggiornato sui temi di tuo interesse

Accedi

Effettua il login per accedere alla tua area riservata e consultare il dettaglio dei documenti.